dormakaba
dormakaba solutions: products & industries
Soluzioni dormakaba per categoria di prodotti e mercati
trova i partner dormakaba - mappa
Trova i nostri partner Più

TouchGo - Più comfort alla porta

La soluzione Kaba TouchGo è perfetta per tutti coloro che dal loro sistema di chiusura si aspettano non solo l'elevato standard di sicurezza di Kaba, ma anche la massima praticità. È sufficiente tenere il Transponder Kaba TouchGo a una distanza di circa 0 -10 cm dal corpo, solitamente nella tasca dei pantaloni o nella giacca. Basta quindi sfiorare la maniglia Kaba TouchGo e quest'ultima riconosce se siete autorizzati ad entrare, senza alcun utlizzo di chiavi o altri supporti!

Alcuni vantaggi:

  • Semplice installazione e manutenzione
  • Programmazione delle autorizzazioni di accesso senza l'utilizzo di devices esterni aggiuntivi
  • Segnale acustico e visivo di avviso di batterie scariche
  • Integrazione, flessibilità e costi ridotti
  • Le tessere RFID posso essere utilizzati nel sistema Kaba TouchGo. Kaba TouchGo, infatti, è compatibile ed integrabile in tutte le soluzioni Kaba.
Downloads

Dettagli prodotto

Quello che ieri succedeva soltanto nei film, oggi è diventato realtà: le porte si aprono senza dover tirare fuori la chiave.

I nuovi prodotti TouchGo si basano sulla tecnologia RCID sviluppata da noi. Basta toccare l’elettrodo di ricezione in metallo, ad esempio quello di una maniglia, per verificare l’autorizzazione all’accesso. Non fa differenza se il supporto utente TouchGo si trova in borsa, nella giacca o appeso alla cintura.

Il vantaggio per voi: non è più necessario cercare le chiavi o il badge, le mani restano libere e avete comunque la certezza dell’elevato standard di sicurezza di un sistema di chiusura dormakaba.

I nostri clienti aziendali hanno un doppio vantaggio: TouchGo si inserisce perfettamente nel mondo dei prodotti dormakaba dei sistemi di chiusura digitali RFID, integrandosi anche in ambiente CardLink.

La tecnologia RCID si basa sulla trasmissione delle informazioni tramite campi elettrostatici.

In contrapposizione a quanto avviene nelle tecnologie RFID (Radio Frequency IDentification) e radio, che si basano su campi magnetici ed elettromagnetici.

Attraverso la limitazione su frequenze inferiori a 1 MHz (cioè su condizioni quasi statiche) si raggiunge una guida del segnale delle informazioni, il che risulta interessante per molte applicazioni.

Con questa tecnica di trasmissione il corpo non viene esposto a ulteriori carichi.

La tensione elettrostatica utilizzata per la trasmissione del segnale RCID è milioni di volte inferiore rispetto agli effetti a cui siamo sottoposti nella vita di tutti i giorni, come ad es. quando i capelli si elettrizzano pettinandoli o con l'uso del cellulare.

Download prodotto