dormakaba
pic_03_SmartBuilding_1040x260

Automazione degli edifici con KNX, BACnet & Co. - sistemi bus aperti a confronto

Gli edifici intelligenti sono sinonimo di maggiore facilità d'uso, minori costi operativi e maggiore efficienza energetica. E affinché l'interazione tra i diversi sistemi di automazione funzioni, le interfacce tecniche devono essere coordinate. In questa sezione vi sveliamo il significato dei sistemi bus aperti KNX, BACnet, DALI e LonWorks.

Cos'è l'automazione degli edifici?

L'obiettivo dell'automazione degli edifici è il controllo indipendente dei sistemi meccanici ed elettrici. A questo scopo i dispositivi incorporati, come sensori e attuatori, sono collegati in rete per lo scambio di informazioni e dati. Le applicazioni principali comprendono il controllo dell'illuminazione, del riscaldamento, della climatizzazione e della ventilazione.

E affinché tutti i dispositivi possano "comunicare" tra loro, vengono utilizzati protocolli di automazione standardizzati. In generale, si distingue tra sistemi proprietari (cioè propri del produttore) e sistemi aperti. Il vantaggio di quest'ultimo sta nella standardizzazione: sono "interoperabili" e sono supportati da numerosi produttori di dispositivi, per cui non si cade nella trappola della dipendenza quando si si decide per un impianto costoso. E così i sistemi aperti come KNX, BACnet, DALI e LON sono le opzioni principali per l'automazione degli edifici.

Controllo dell'automazione dei locali con KNX

KNX è il nome della norma internazionale conforme alle norme europee ed internazionali EN 50090 (ESHG) e ISO/IEC 14543 (HES).

Il sistema complessivo comprende sensori, attuatori e una linea bus che collega in rete tutti i dispositivi tra loro. Per la programmazione viene utilizzato un software speciale. Dai sistemi di domotica e di sicurezza ai sistemi audio/video, è possibile un collegamento in rete completo - attraverso una vasta gamma di produttori, se i dispositivi sono certificati dalla KNX Association. Parola chiave: eccellente interoperabilità. E mentre in passato era un bus a due fili, ora KNX è stato integrato con il protocollo Ethernet/Internet (IP), powerline e radio.

Oltre ad un maggiore comfort e ad una maggiore flessibilità, KNX mira soprattutto a garantire un risparmio energetico e quindi una riduzione dei costi di esercizio. Si tratta di una tecnologia a prova di futuro e di un sistema sicuro, facile e veloce da installare.

Automazione degli edifici con BACnet

BACnet è l'acronimo di "Building Automation and Control networks" - un protocollo di rete leader per l'automazione professionale degli edifici, che viene utilizzato per la comunicazione di diversi dispositivi attraverso diversi sistemi. Come KNX, BACnet è indipendente dal produttore.

Poiché BACnet viene utilizzato principalmente a livello di gestione e automazione, si basa su tecnologie esistenti e generalmente utilizza il protocollo Ethernet/Internet (IP) come mezzo di trasmissione, che gli permette anche di comunicare facilmente via Internet. Grazie alla visione uniforme di tutte le parti coinvolte, il protocollo BACnet crea così un importante prerequisito per una pianificazione trasparente e quindi economica dell'automazione degli edifici.

Controllo dell'illuminazione con DALI

Oltre allo standard universale KNX, il protocollo di interfaccia DALI (Digital Adressable Lighting Interface) è una buona base per un controllo flessibile della gestione della luce soprattutto negli edifici moderni. Con l'attuale versione DALI 2.0 è possibile integrare sensori nella rete per regolare automaticamente l'illuminazione in funzione delle condizioni ambientali esterne.

Se tutti i componenti di illuminazione sono dotati di un'interfaccia DALI, la versione base può essere utilizzata per gestire centralmente fino a 64 indirizzi diversi, 16 gruppi e 16 scene. Lo scambio di dati avviene tramite un cavo di controllo, che di solito è integrato nel cavo di alimentazione in modo elettricamente isolato.

Il vantaggio del DALI è anche dato dal fatto che il protocollo può essere facilmente combinato con altri sistemi. Se, ad esempio, oltre al controllo dell'illuminazione, nel sistema di automazione dell'edificio devono essere integrati anche sistemi ciechi: divisi in stanze e controllati da un controllore di livello superiore, le applicazioni basate su DALI possono essere collegate in rete tramite un comune gateway KNX.

LonWorks per l'intelligenza distribuita decentralizzata

LonWorks è un protocollo di rete utile per applicazioni di building automation a bassa larghezza di banda, dispositivi di rete su linee elettriche, fibra ottica e altri media. LON significa Rete Operativa Locale. Poiché tutti i sensori e gli attuatori (chiamati anche nodi) integrati in una rete hanno un chip liberamente programmabile, LON permette di distribuire l'intelligenza nei grandi sistemi a componenti decentralizzati. La comunicazione avviene tramite il protocollo LonTalk. La trasmissione avviene tramite linea bifilare, radio, cavo a fibre ottiche o linea elettrica.

L'apertura standardizzata di LonWorks consente inoltre di implementare LonTalk in modo universale e di integrare sensori, attuatori e controllori di una vasta gamma di produttori di dispositivi. In questo modo, la rete operativa locale consente il collegamento in rete e il controllo incrociato di riscaldamento, climatizzazione, ventilazione, protezione solare, sistemi di vie di fuga, illuminazione, controllo degli accessi, rilevamento di incendi/fumi e molto altro ancora.

Conclusione: il diritto è ciò che serve al suo scopo

Ogni progetto di automazione degli edifici è diverso. È quindi impossibile impegnarsi in un sistema di automazione senza una conoscenza precisa. Inoltre, possono anche essere combinati. E non solo i fattori tecnici, ma anche monetari giocano un ruolo importante nella scelta. In ogni caso, proprietari di edifici, architetti e progettisti dovrebbero consultare un system integrator esperto per trovare la soluzione ottimale.
Allora si che lo smart building del futuro sarà presto realtà. E per quanto riguarda l'accesso all'edificio intelligente: #weknowhow.