dormakaba
Rassegna stampa
Fiere ed eventi Più
News
Rassegna stampa Più

L'evoluzione della progettazione con il BIM

Il processo di progettazione costruttiva attraverso modelli virtuali è iniziato negli anni ’70 ma è solo in questi ultimi decenni che, grazie al miglioramento delle performance informatiche dei computer e alla crescente interconnessione tra i soggetti coinvolti nella costruzione edile, il tema BIM è entrato ufficialmente in scena. Il Building Information Modeling ha trovato la strada dalla fase di “Proof-of-Concept” ad un vero modello utilizzabile che influenza sempre di più la progettazione, costruzione e gestione degli edifici.

Il Building Information Modeling (BIM) è un sistema di progettazione che permette ai progettisti, architetti ed ingegneri di creare costruzioni virtuali e di seguire l’evoluzione del progetto in modo tridimensionale.
Il punto centrale del sistema è l’idea di un metodo di costruzione virtuale e centrale (BIM Model) composto da vari elementi (BIM Objects) che rappresentano i vari componenti del progetto (pareti, soffitti, porte o finestre).

Rispetto ai semplici disegni tridimensionali (3D), il BIM è molto di più: il suo vero valore aggiunto risiede nella creazione di un processo integrato di costruzione e progettazione che unisce tutti coloro che sono coinvolti nella realizzazione di un progetto. Oltre a questo, il BIM migliora lo scambio di dati e informazioni tra i soggetti interessati in tutte le fasi, dalla progettazione alla realizzazione, consentendo così di individuare per tempo eventuali criticità ottimizzando, così, costi e tempo.

Lo scambio delle informazioni tra i vari soggetti coinvolti in un progetto avviene utilizzando proprio i BIM Objects, ai quali sono assegnati caratteristiche e proprietà come per esempio dimensioni, costi, manutenzione richiesta, indicatori riferiti a standard ambientali.

Vantaggi in sintesi:

  • Riduzione di tempo e costi in quanto eventuali errori di pianificazione possono essere identificati già nella prima fase di progettazione.
  • Maggiore efficienza, utilizzando informazioni affidabili sui componenti fornite dal produttore con le quali è possibile determinare in modo realistico l’impatto economico e funzionale del componente.
  • Visualizzazione del progetto migliorata, grazie all’utilizzo di scenari 3D e rendering ad alta risoluzione direttamente dal modello dell’edificio.
  • Riduzione dei rischi: gli asset manager possono migliorare la sicurezza operativa. Tutte le informazioni sull'intero ciclo di vita di un componente sono infatti disponibili da subito.